Dalla Mongolia al Togo e Benin, dalla Colombia a Sri Lanka, le top destination per il 2019 riservano alcune sorprese. Soprattutto per chi è attento all’ambiente

Oltre un miliardo e trecentomila di persone saranno in viaggio nel 2019, secondo l’ultimo rapporto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo. Un trend in crescita inarrestabile negli ultimi anni che rende difficile trovare luoghi nuovi da scoprire. In compenso cresce la consapevolezza verso la salvaguardia dell’ambiente soprattutto tra millennials e centennials – secondo un indagine di Booking.com su un campione di 21.500 viaggiatori in 29 paesi il trend sono le esperienze sostenibili: l’86% degli intervistati sarebbe disposta a usare parte del proprio tempo per controbilanciare l’impatto ambientale del soggiorno e più del 37% sarebbe disposto a raccogliere plastica e spazzatura dalla spiaggia.Per il 60% le esperienze valgono di più dei beni materiali e, secondo Astoi, il 14% in più degli italiani prenota attraverso Agenzia di Viaggi. Tra le mete emergenti per questi esploratori del nuovo millennio ci sono: Ouarzazate, in Marocco, la porta d’ingresso del Sahara, a sud della catena dell’Atlante, Palomino, in Colombia, che oltre alle spiagge caraibiche, offre buona cucina ed escursioni nella natura incontaminata e Kigali, in Ruanda, il paese delle mille colline, oggi più accessibile per osservare i gorilla di montagna che vivono nel Parco Nazionale dei Vulcani.
Anche secondo le previsioni di Airbnb.it il 2019 è all’insegna di un turismo sano, sostenibile e autentico alla ricerca di esperienze indimenticabili, come risulta della classifica dei loro viaggiatori che scelgono: Kaikoura in Nuova Zelanda, perfetto per appassionati di fauna acquatica (+285% delle prenotazioni), Outer Hebrides in Scozia, bellissime e selvagge ( +170% delle ricerche), e Pondicherry in India, a poche ore di auto da Chennai, per immersioni sulla barriera corallina, escursioni nella foresta o stage di meditazione. (+140% delle ricerche). «In questo mondo globalizzato – commenta il fotografo americano Steve McCurry – la Mongolia rimane tra le poche destinazioni ancora da conoscere e da ammirare per vivere qualcosa di inedito». Nonostante la scomoda posizione tra Cina e Russia e le dominazioni subite, dopo la fine della Guerra Fredda i mongoli hanno saputo far riemergere le loro tradizioni e la loro cultura ispirata alla fierezza. «Quasi sfidando l’impossibile – spiega Barbara Biffi, Vice Presidente Brand Silversea , la compagnia leader mondiale delle crociere ultraluxury, con la nuova Couture Collection proponiamo viaggi lontano dal mare e dalla costa, la Mongolia è uno di questi. Per chi cerca una vacanza più tradizionale, ma avventurosa, tra grandi spazi e luoghi inconsueti c’è la crociera in Kamtchatka (Russian Far East), dove ogni estate arrivano solo tre navi da crociera e mai allo stesso tempo. Alla domanda quale sono le mete più nuove e stimolanti per l’anno prossimo».

Ludovico Scortichini, Presidente Go World, globetrotter professionista e tour operator, consiglia Ghana, Togo, Benin: tre Paesi africani che hanno molto da offrire. Dalle foreste della costa che si affaccia sul Golfo della Guinea ai villaggi di pescatori costruiti su palafitte. Moltissime le cerimonie tradizionali, bellissimi i mercati e le danze del fuoco. Suggerisce anche il Kirghizistan, meta ideale per i veri viaggiatori in cerca di quelle bellezze che solo l’Asia Centrale sa offrire, che è tra le top ten destination indicate da Best in Travel 2019 della Lonely Planet, insieme a São Tomé e Príncipe, un’Africa in miniatura a 6 ore di aereo da Lisbona e remota ex colonia portoghese in bilico sull’Equatore da cui proviene il miglior cacao al mondo, che oggi rappresenta una delle biosfere più complesse del globo. La celebre guida indica anche Panama, in grado di conquistare chiunque per il contrasto tra la capitale, una supermetropoli di grattacieli, e l’ arcipelago di San Blas, uno dei tesori meglio preservati e meno conosciuti dei Caraibi. Il Costa Rica fa parte delle destinazioni trendy per Traveller Made , Luxury Travel Designer Community, e in particolare per vivere un’esperienza unica nella foresta pluviale c’è l’ecolodge Rios Tropicales dove la sostenibilità non è una moda ma uno stile di vita. Dalle graduatorie stilate in base a indagini realizzate sulla piattaforma Volagratis.com è forte la ripresa della Turchia (+100%): Paese che ha ritrovato la tranquillità e che è in grado di offrire la grandiosità di Instambul, che fu capitale di tre imperi, il mare dell’Egeo e del Mediterraneo e tutta la bellezza dei pinnacoli rocciosi della Cappadocia. Per gli immancabili romantici Tamara Lohan– cofondatrice insieme al marito di Mr & Mrs Smith, club per boutique hotel lovers e autrice della nuova guida the World’s Sexiest Bedroom , suggerisce Casa de Uco, nell’area vinicola di Mendoza, in Argentina, un wine lodge circondato da 800 acri tra i picchi andini, il miglior periodo per andare, raccomanda Tamara è tra 15 febbraio e il 30 aprile. In Europa il suo top tip per una fuga romantica è il Naxian on the Beach di Naxos e un pensiero va anche alla suite Nine di Palazzo Margherita a Bernalda, in Basilicata, palazzo nobiliare rinnovato dal regista americano Francis Ford Coppola, ottima base per visitare Matera, capitale europee della cultura 2019, senza trascurare le camere sul mare della Locanda I Tre Merli di Camogli. Per quanto riguarda le nuove tendenze ci sono i mezzi di trasporto. Da una recente indagine di Virail, motore di comparazione in grado di confrontare prezzi e soluzioni di viaggio relative a treni, bus, carpooling e aerei emerge che ad usare le app e le piattaforme siano i giovani da 24 a 35 anni, e che le donne, statisticamente più attente all’ambiente, preferiscono il treno. Per 7 italiani su 10 il treno rimane il mezzo di trasporto più utilizzato, ma in tempi di sharing economy il 20% di viaggiatori privilegia il carpooling, che consente allo stesso tempo risparmio economico e socialità. Fa capolino sul mercato italiano Yescapa, piattaforma e app per il camper sharing.
Tra le destinazioni più ambite per chi sceglie la van life ci sono il Portogallo, le Canarie, quest’anno a Lanzarote ricorre il centenario della nascita del visionario architetto César Manrique, Scozia e Andalusia. Nuove e originali per il week end? Stefano Aluffi, fondatore di Private viet of Italy and Europe , sottolinea l’eccellente l’organizzazione dei musei di Stoccolma, senza trascurare le corti rinascimentali padane e la Tuscia, parti di quell’Italia erroneamente detta minore, che ha tanto da offrire, in controtendenza all’overtourism delle grandi città.

fonte Vanity Fair

Author

1 Comment

  1. La Mongolia è un territorio sicuramente non facile ma che mi affascina molto… ci sto pensando già da qualche anno ma chi lo sa che non sia questa la volta buona per andare

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.