Tag

acds viaggi

Browsing

Dal 23 Settembre, Al Centro Del Sistema Agenzia Viaggi effettuerà ORARIO CONTINUATO

Per chi prenota un soggiorno NY, la crociera sull’Hudson River è in regalo

Vieni a trovarci in Via Felice Geromini 4 a Cremona o fissa un appuntamento scrivendo una mail a acds.viaggi@gmail.com oppure telefona al 0372458030

“…La libertà vera nessuno te la regala…” (Queimada)

MA LA STATUA DELLA LIBERTÀ SÌ!!

con Al Centro Del Sistema,

ORARIO CONTINUATO DAL 23 SETTEMBRE dalle 9:00 alle 19:00

Se hai bisogno urgente aggiungi su WhatsApp il numero 3339876075

0100%

LISTA NOZZE CHIUSA!

Se intendi contribuire al Viaggio di Giacomo e Mafalda chiama al numero 0372458030 per ulteriori informazioni oppure compila subito il modulo qui sotto per essere contattato e inviare un messaggio agli sposi! 

immergersi nelle antichità del centro America e un tuffo nel mare dei Caraibi

IL NOSTRO VIAGGIO: 

3 giorni nella Grande Mela

Soprannominata la Grande Mela, New York, cosmopolita per eccellenza, resta una delle mete turistiche più desiderate del mondo, un set che non smette mai di ispirare scrittori e registi. New York raccoglie il meglio dell’arte, del design, dell’architettura e della musica di tutto il mondo. I luoghi più caratteristici della metropoli sono i grattacieli come l’Empire State Building e l’estesa zona di Central Park, il teatro di Broadway è illuminato dai neon di Times Square.

3 giorni a Città del Messico è un’affascinante capitale che, con le sue numerose attrazioni, non può che conquistare ogni turista. Con 16 delegazioni e 300 quartieri, le colonias, costituisce infatti uno degli agglomerati urbani più grandi al mondo, i cui contrasti possono sopraffare chi la visita per la prima volta. La maggior parte delle attrazioni turistiche si concentra nel centro storico con la famosa Plaza de la Costitutiòn dove dalle sue strade si snoda il patrimonio artistico, culturale e storico della città.

La splendida Morelia per 3 giorni, capoluogo del Michoacàn, uno stato nella zona centrale del Messico, che dalle montagne della Cordillera Neovolcànica si estende fino all’Oceano Pacifico, dal 1991 è iscritta nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO grazie al suo suggestivo centro storico coloniale, perfettamente conservato. Il centro storico della città mantiene il suo antico aspetto coloniale spagnolo, anche i nuovi edifici ripropongono facciate di pietra calcarea ispirata proprio a quello stile, che si fonde con le influenze della cultura preispanica e delle tradizioni del luogo.

3 Notti a Mérida, la vivace capitale dello stato messicano dello Yucatán, è un paradiso tranquillo. La tranquillità della città e la bellezza delle sue strade ne fanno un luogo di eleganza e contrasto tra case coloniali, rovine maya e architettura.  Il punto centrale della città è rappresentato da Plaza de la Independencia, circondata dalla Cattedrale di Mérida, simile a una fortezza, e dall’Iglesia de la Tercera Orden, in pietra calcarea bianca, entrambe chiese dell’epoca coloniale costruite utilizzando resti di antichi templi maya.
Secondo The Guardian, Merida è stata nominata tra i primi posti al mondo da visitare nel 2017. Lonely Planet ha nominato Merida come la capitale americana della cultura nel 2017 per la sua musica vivace e la sua sfarzosità culturale.

Uxmal e Kabah sono due antiche città Maya situate a sud di Mérida. Comprendono due dei siti archeologici più importanti della penisola dello Yucatan. Uxmal, che nell’antico linguaggio Maya vuol dire “Tre volte ricostruita”, venne fondata nel VI secolo d.C., raggiungendo il suo massimo splendore durante il Periodo Classico Maya, quando fu eletta centro cerimoniale più importante dalla civiltà Puuc. La struttura più imponente è la grande piramide dell’Indovino, alta 30 metri e sarebbe il risultato finale di cinque fasi di edificazione.  El Cuadràngulo de las Monjas è certamente l’edificio più elegante e maestoso del sito archeologico di Uxmal, insieme a El Palacio del Gobernador e al campo adibito al gioco della pelota. Kabah è anch’esso un sito Maya sulla penisola dello Yucatan collegato alla vicina Uxmal da una strada rialzata cerimoniale. I suoi edifici risalgono al IX secolo e sono in stile architettonico Puuc. Kabah è meglio conosciuto per il suo straordinario palazzo completamente ricoperto da maschere del dio della pioggia Chac, questa massiccia ripetizione di un singolo insieme di elementi è insolita nell’arte Maya e offre uno spettacolo impressionante, ad aggiungere ulteriore magia al luogo è la foresta, che avvolge per intero il sito archeologico.

Nella penisola dello Yucatán, all’interno dello Stato omonimo, è situato uno dei siti archeologici più famosi e sorprendenti al mondo: Chichén Itzá, il complesso monumentale realizzato dalla popolazione Maya, che ad oggi figura tra i meglio conservati e più visitati di tutto il Messico. Nel 1988 all’area è stato conferito il riconoscimento di Patrimonio UNESCO, giusto titolo ad un sito archeologico che è stato definito come una delle nuove Sette Meraviglie del Mondo nel 2007. Il centro della città è dominato dalla grande piramide di Kukulkan, caratterizzata da quattro scalinate che corrono lungo tutti i lati. Altro tempio di notevole rilievo è il Tempio dei Guerrieri, una grande piramide a gradoni circondata da alcune file di colonne rappresentanti altrettanti guerrieri Maya. Sulla sommità della piramide svetta un altare utilizzato per i sacrifici. Una delle particolarità degne di nota è il campo di pelota più grande dello Yucatán, lungo ben 166 metri e largo 68. Non meno interessante è l’edificio definito El Caracol, corrispondente ad un osservatorio astronomico.

Ultima tappa del viaggio  5 notti a Isla Mujeres, isola situata di fronte alla città di Cancun, e anch’essa inclusa nello Stato del Quintana Roo. Si estende per poco più di 7 chilometri ed è larga circa 650 metri. L’isola offre alcune spiagge a dir poco stupende, il cui richiamo è talmente forte che ogni anno la zona viene raggiunta da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Autentico paradiso per gli appassionati di snorkeling, l’intera area offre acque limpide e cristalline, oltre che fondali meravigliosi, caratterizzati da una fauna ed una flora marina assai preziose. Facendo diving si potranno esplorare grotte sottomarine, antichi relitti abbandonati sul fondo del mare e persino un interessante museo subacqueo, situato a circa otto metri di profondità, nel quale sono conservate diverse sculture realizzate dall’artista britannico Jason deCaires Taylor. Tra le dieci spiagge più belle al mondo, Playa Norte, che incanta i visitatori con la sua sabbia candida accarezzata da acque limpidissime.

Vuoi aggiungere un commento a questo articolo?
Effettua il Login sul nostro blog e lascia il tuo messaggio agli sposi
LISTA NOZZE CHIUSA!!! PER INFO CONTATTARE GLI SPOSI.

Oceania… non solo un film!

IL NOSTRO VIAGGIO: 

BORA BORA

Bora Bora è la realizzazione “di una perfetta evasione tropicale”. E’ il prototipo di isola paradisiaca che ognuno immagina: un’ isola montuosa con montagne spettacolari che superano i 700m d’altezza, circondata da una stupenda laguna con tutti i colori del blu, a sua volta punteggiata e circondata da un anello di piccoli isolotti sabbiosi chiamati “motu”.

SYDNEY

Sydney è una delle icone dell’Australia. E’ una metropoli multietnica e cosmopolita, la città più visitata e conosciuta. Luminosa e vitale, offre bellezze naturali incomparabili, come la sua baia e le sue notevoli 120 spiagge (Mainly o Bondy), zone storiche e centri commerciali, teatri, spettacoli culturali di ogni tipo e uno splendido giardino botanico

HAMILTON ISLAND

In ottima posizione ai margini della Grande Barriera Corallina, nell’arcipelago delle Withsundays Island, Hamilton island offre un’esperienza insuperabile: tempo meraviglioso, acque cristalline, spiagge di sabbia bianchissime, maestose barriere coralline, flora e fauna affascinanti!

CAIRNS

Punto di partenza per la zona settentrionale tropicale del Queensland, Cairns è la città più rilassante che ci sia. Cairns è la meta per coloro che vogliono vedere la Grande Barriera Corallinae la foresta pluviale della zona umida tropicale patrimonio dell’umanità

LISTA NOZZE CHIUSA. PER INFO CONTATTARE GLI SPOSI.

Vuoi aggiungere un commento a questo articolo?
Effettua il Login sul nostro blog e lascia il tuo messaggio agli sposi
Lista nozze completata al 29/08/18
100%

Un viaggio che inizia su una spiaggia di sabbia bianca ed un tramonto sul mare

IL NOSTRO VIAGGIO: 

L’Indonesia è una costellazione di culture e tradizioni, una terra avvincente e ricca di diversità: la natura l’ha voluta bellissima con mari e isole straordinarie, l’uomo l’ha resa ancora più affascinante costruendo incantevoli templi.

Il viaggio inizia con la visita dell’Isola di Java: storia, cultura, religione, natura e tradizione riempiono le giornate di indimenticabili emozioni. Con una popolazione che costituisce più del 50% di quella dell’intera Indonesia, l’Isola di Giava è il centro della vita politica ed economica dell’arcipelago. Nonostante la rapida modernizzazione, l’isola è caratterizzata da un paesaggio si straordinaria bellezza: vulcani attivi, foresta tropicale, scogliere frastagliate, spiagge sabbiose.

Yogyakarta è comunemente chiamata il “cuore culturale” e “l’anima di Java, grazie alla ricchezza della sua storia, al suo patrimonio culturale e al suo impegno nel conservare le tradizioni Giavanesi. Numerose sono le attrazioni tra cui il tempio di Borobudur e il Palazzo del Sultano.

Da non perdere l’incredibile spettacolo offerto dal monte Bromo: considerato come la perla di Java, è noto per l’alba spettacolare che si può vedere.

Bali è “l’Isola degli Dei” dall’atmosfera morbida e rilassata, enclave induista in una parte del mondo a prevalenza musulmana.

Terra verdissima con risaie splendenti, spiagge dorate e centinaia di templi. Il suolo fertilissimo e i monsoni che assicurano abbondanti piogge , hanno permesso ai balinesi di trasformare i pendii vulcanici in immensi giardini a terrazza. Le credenze religiose, i riti e le feste guidano la vita sociale fornendo agli abitanti di Bali infinite opportunità per festeggiare ed esprimere il loro talento artistico con musiche e danze.

Ubud è il centro culturale dell’isola, meta obbligata per chi ha voglia di entrare a stretto contatto con le forme d’arte e le tradizioni balinesi. Sanur è il tipico posto dove rilassarsi e e godersi le bellezze del mare e delle distese di sabbia.

 

Sei interessato a partecipare alla lista nozze?
Chiamaci al 0372 412878
o
Scrivici compilando il form:

LISTA NOZZE MARIA CHIARA ED ELIA CHIUSA

Vuoi aggiungere un commento a questo articolo?
Effettua il Login sul nostro blog e lascia il tuo messaggio agli sposi
Lista nozze completata al
10%

Un viaggio che inizia su una spiaggia di sabbia bianca ed un tramonto sul mare

IL NOSTRO VIAGGIO: 

Creta, la più grande isola greca, è rinomata per la varietà del suo territorio, che va dalle spiagge di sabbia bianca di Elafonisi alla catena montuosa Lefka Ori. Sul monte Ida, il più alto della catena, si trova la grotta dell’Ideon, considerata dalla mitologia greca il luogo natale di Zeus. La capitale Candia è sede del famoso Museo archeologico di Candia, dove sono esposti manufatti minoici, e di Cnosso, un insediamento dell’età del Bronzo.

Ilaria e Diego, con la piccola Viola, hanno deciso di trascorrere il loro viaggio di nozze a Creta;  La splendida isola di Creta e il suo maestoso Palazzo di Cnosso erano la dimora di quella che fu la grande civiltà minoica. Il suo fascino storico ma, soprattutto, le sue magnifiche spiagge di sabbia bianca finissima e il mare dagli splendidi colori turchesi, la rendono oggi una delle mete del Mediterraneo più desiderate dai turisti di tutto il mondo.

Ad Ilaria e Diego i nostri più sentiti auguri per una splendida vita insieme!

Evviva gli sposiiiiiiiiiii!!!!

 

Sei interessato a partecipare alla lista nozze?
Chiamaci al 0372 412878
o
Scrivici compilando il form:

OPPURE EFFETTUA IL TUO BONIFICO E INDICANDO NELLA CAUSALE:

LISTA NOZZE ILARIA E DIEGO

 AL CENTRO DEL SISTEMA SNC
c/o BANCA INTESA SAN PAOLO
IBAN IT81W0306911400100000009998

NB. INDICARE TUTTI I NOMI DI CHI EFFETTUA IL PAGAMENTO
Vuoi aggiungere un commento a questo articolo?
Effettua il Login sul nostro blog e lascia il tuo messaggio agli sposi
Lista nozze completata al
30%

Un viaggio affascinante tra le grandi città americane, l’immensa bellezza dei parchi nazionali e le incontaminate spiagge di Aruba

 

IL NOSTRO VIAGGIO: 

  • SAN FRANCISCO
  • YOSEMITE
  • MAMMOTH LAKES
  • DEATH VALLEY
  • LAS VEGAS
  • BRYCE CANYON
  • MOAB
  • ARCHES
  • MONUMENT VALLEY
  • ANTELOPE CANYON
  • GRAND CANYON
  • MIAMI
  • ARUBA

Diametralmente opposta rispetto a New York, sulla costa occidentale, bagnata dall’oceano Pacifico, San Francisco è una delle città statunitensi più belle in assoluto e con la Grande Mela rappresenta una delle città americane assolutamente imperdibili. Chiamata la città sulla Baia,  unisce grande charme, eleganza, cultura alternativa, buona cucina e scenari naturali affascinanti e spaziosi. Poetica, in una sola parola. A colpire, di questa città della California, non è tanto un’attrazione in particolare, quanto piuttosto l’insieme della struttura urbana: una città fatta di salite e discese, tutta realizzata da piccole e ripide colline, all’interno delle quali si alternano la zona finanziaria e quella del porto.
Lo Yosemite National Park è uno dei parchi naturali più affascinanti di tutta la California, dove pareti rocciose, monoliti di granito e vette vertiginose creano un paesaggio da togliere il fiato. Il parco è racchiuso fra pareti di roccia praticamente verticali e presenta un paesaggio unico al mondo, con spettacolari picchi rocciosi, cascate roboanti, laghi splendenti e sequoie giganti.
Il nome di per sé non è molto incoraggiante; “Valle della Morte” non suona proprio bene per una vacanza, eppure ogni anno moltissimi turisti che fanno il tour della California decidono di visitare Death Valley, il più incredibile e suggestivo fra i parchi nazionali americani.
Questo meraviglioso parco della California rappresenta infatti una delle meraviglie della natura da ammirare negli Stati Uniti, con il suo paesaggio arido e desertico, così strano da apparire fuori dal mondo, con i suoi antichi laghi, ormai evaporati, che sovente riflettono arcobaleni iridescenti, con le sue montagne ondulate, dai disegni, conformazioni e strati rocciosi inauditi.
Las Vegas è una città americana singolare, ricca di attrazione e simbolo del gioco di azzardo e del divertimento allo stato puro! Edificata sul deserto del Mojave, è nota anche per la sua via principale, denominata Strip o Las Vegas Boulevard. Questa strada è lunga tre miglia ed ha i migliori hotel della città, alcuni dei quali sono i più grandi a livello mondiale per il numero di stanze di cui dispongono. Nel 1946, è stato costruito il primo hotel di questa via, quando Bugsy Siegel ha realizzato il suo primo casinò, il Flamingo Hotel. Di notte, la visione di The Strip è strepitosa, grazie al gioco di luci proveniente da tutti i casinò, che vi si trovano.
Il Bryce Canyon National Park, istituito nel 1928 e così denominato in onore del mormone Ebenezer Bryce, può vantarsi di possedere alcune delle rocce più colorate della Terra, i famosi “hoodoos“, pinnacoli del tutto singolari scolpiti da fenomeni naturali d’erosione. L’acqua ha contribuito a scolpire il paesaggio aspro di questo parco per milioni di anni (ed è ancora al lavoro!).
Bryce non è un vero e proprio canyon, piuttosto somiglia di più a una serie di anfiteatri a forma di cavallo, il più grande dei quali è appunto il Bryce Amphitheater, sito nel cuore dell’area.
Uno dei luoghi più affascinanti e suggestivi al mondo, dove le città sembreranno ricordi di una civiltà lontana e sarete completamente immersi in un paesaggio naturale e suggestivo, è la Monument Valley, situata nell’estremità meridionale dello Stato dello Utah e poco distante dall’Arizona, Colorado e New Mexico. 
Conosciuta per i grandi picchi di roccia rosa, il suo fascino ha attirato fotografi e registi di ogni dove ed è diventata spesso lo scenario ideale per alcuni film western.
Il Grand Canyon, una delle meraviglie naturali più celebri e affascinanti del south-west americano, è un’esperienza irrinunciabile: la lenta e paziente azione del Colorado River ha dato luogo, quasi plasmando e dipingendo con la perizia di un artista, a uno spettacolare e sconfinato paesaggio che è entrato ormai nell’immaginario di tutti gli amanti nei parchi americani, diventando un simbolo della potenza e della genialità della natura.
Frizzante e allegra città della Florida, Miami è una destinazione tutta da vivere che, grazie alla sua ricca offerta turistica, è in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di viaggiatore. Miami può essere infatti una scelta adatta per chi è in cerca del relax e della bellezza delle spiagge, per chi è affascinato dalla mondanità, o ancora per chiunque voglia scoprire una delle città più rappresentative degli Stati Uniti.
L’ultima tappa del viaggio è Aruba,  piccola isola  in un mare nel quale si possono vedere tutte le tonalità del azzurro. Una gemma bianca nell’azzurro del Mar dei Caraibi, Aruba, è un’isola dalla bellezza rara, vestita di sabbie immacolate punteggiate dal verde di morbide palme ed elegante vegetazione. Un luogo magico dove abbandonarsi alla dolcezza dei suoi profumi e all’incanto dei suoi scorci al tramonto riflessi in acque turchine. Uno sfondo colorato d’amore e poesia dove poter vivere un’indimenticabile luna di miele.

Sei interessato a partecipare alla lista nozze?
Chiamaci al 0372 412878
o
Scrivici compilando il form:

OPPURE EFFETTUA IL TUO BONIFICO E INDICANDO NELLA CAUSALE:

LISTA NOZZE MIRIAM E PAOLO 

 AL CENTRO DEL SISTEMA SNC
c/o BANCA INTESA SAN PAOLO
IBAN IT81W0306911400100000009998

NB. INDICARE TUTTI I NOMI DI CHI EFFETTUA IL PAGAMENTO
Vuoi aggiungere un commento a questo articolo?
Effettua il Login sul nostro blog e lascia il tuo messaggio agli sposi

La gente si stupisce che una donna viaggi da sola

La fotografa Jill Paider ha girato ogni angolo del mondo durante i suoi viaggi con la sua macchina fotografica, pubblicando poi il libro “Carry-On Only”

Si può viaggiare da Nord a Sud e da Est a Ovest del globo terrestre portando con sé solo un piccolo trolley? Per quanto possa sembrare impossibile, Jill Paider ci è riuscita. Questa fotografa americana, infatti, per lavoro ha visitato ben 102 Paesi, immortalando gli scorci più suggestivi di Cile, Bolivia, India, Sudafrica, Giordania e degli altri luoghi in cui ha scelto di portare la sua curiosità. Jill è una professionista che ha ottenuto numerosi riconoscimenti di prestigio, specializzandosi nella fotografia di design, architettura, gastronomia (e viaggi in generale) e pubblicando diversi libri che raccolgono gli scatti più belli e affascinanti della sua collezione. La macchina fotografica, perciò, è un must-have nei suoi spostamenti. Ma se già l’attrezzatura è pesante di per sé, come limitare la scomodità del viaggio se non scegliendo di affidarsi a un solo bagaglio a mano? Per raccontare gli itinerari che ha tracciato nel corso degli ultimi anni, Jill di recente ha dato alle stampe il volume Carry-On Only. Confessions from 100 Countries (ovvero “Solo con il bagaglio a mano. Confessioni da 100 Paesi”), donando minuziosi consigli a chi, come lei, non riesce proprio a non sognare di visitare ogni angolo della Terra.

Iniziamo dal principio, Jill. Come e quando hai scoperto la tua forte passione per i viaggi?

Tutto ha avuto inizio nelle scuole superiori, quando ho fatto una prima vacanza importante in Spagna. Mi sono subito innamorata del viaggiare in sé e da allora sono in cerca di sempre nuove esperienze.

Quanti Paesi hai visitato e qual è stato il luogo che ti ha davvero stregato?

Ne ho visitati 102, un bel numero. È sempre difficile sceglierne uno di speciale, ognuno mi ha dato qualcosa. Direi che la mia top 5 è composta dalla Namibia, dal Sudafrica, dalla Nuova Zelanda, le Fiji e il Cile.

Hai scritto un libro dal titolo Solo con il bagaglio a mano (Carry-On Only), una sorta di memoir sui tuoi viaggi, pieno di bellissime foto. Il titolo spiega la tua abitudine a viaggiare con un solo, piccolo bagaglio. Come riesci in questa “impresa”? Hai mai desiderato portanti una valigia più grande?

Carry-On Only raccoglie i miei viaggi da fotografa professionista e le pubblicazioni che ho fatto nel corso di più di 10 anni. È un volume pieno di scatti e include delle schede per ogni Paese, con focus sull’architettura, il design, il cibo e i panorami del luogo. La maggior parte dei miei spostamenti sono riuscita a farli con un solo bagaglio a mano, seguendo il principio del “meno è più”. Nel corso del tempo, ho iniziato a capire cosa mi era essenziale e cosa no per i miei spostamenti.

Che cos’è che non può mai mancare nella tua valigia? E cos’è la cosa inutile da inserire?

Nel mio bagaglio non può mai mancare la fotocamera, mentre a mio avviso è inutile portare un vasto assortimento di un medesimo oggetto. Basta uno di tutto.

Perché hai deciso di scrivere questo libro?

Ho scoperto nel tempo che a volte le persone sono sorprese dal vedere una donna che viaggia da sola. Non c’è assolutamente alcuna ragione per cui le donne non possano spostarsi senza compagnia. Ho voluto documentare i miei viaggi intorno al mondo comprendendo tutti gli aspetti, in modo da condividere il racconto con gli altri. Mi auguro che questo volume possa ispirare le persone a viaggiare di più – con o senza un partner. Credo, inoltre, che viaggiare sia il metodo migliore per connettersi col mondo.

È utile avere l’occhio della fotografa quando si viaggia? Cosa riesci a vedere dei posti che visiti che un comune turista non riuscirebbe a cogliere?

Credo che sia molto utile essere fotografi per viaggiare. Presto molta attenzione alla luce e ai dettagli di un luogo e faccio grandi sforzi per catturare qualsiasi cosa possa rendere unico un determinato ambiente.

Hai mai avuto difficoltà nel viaggiare da sola, specialmente in Paesi dove non c’è parità di genere?

Sì, penso che ci siano volte in cui è impegnativo viaggiare da soli, specie in Paesi dove le donne non hanno ottenuto la parità di genere e dove gli abitanti del luogo non sono abituati a vedere persone che viaggiano senza nessun’altro. In questi casi, prendo sempre delle precauzioni extra nel prenotare l’alloggio e gli spostamenti, per assicurarmi di essere il più sicura possibile. Benché isolate, queste esperienze possono anche essere più arricchenti e valide per ricordarci quanto siamo fortunati ad avere i diritti e i privilegi che possediamo.

Cosa consigli a chi vuole fare il giro del mondo come te?

Il mio suggerimento è quello di iniziare cercando online le destinazioni che si vogliono raggiungere e connettendosi con alti viaggiatori che hanno già visitato quei posti. Raccomando inoltre di far affidamento a un bravo agente di viaggio per gli itinerari del giro del mondo – sono una risorsa incredibile e vi aiuteranno a pianificare gli spostamenti con molta più sicurezza.

fonte Huffingpost

“Le lune di miele costituiscono una fetta di mercato notevole dei viaggi”, commenta la direttrice di Jnto Roma, Miyuki Iyoda

Jnto Roma è impegnato su più fronti per la promozione del Giappone sul mercato italiano. Un assaggio sarà dato nel corso di Bit a Milano, a partire dagli investimenti fatti puntando al target viaggi di nozze, a cui è stato dedicato un sito (Turismo Giappone – Luna di Miele), investimenti pubblicitari online e uno speciale in uscita a febbraio in allegato a Io Donna. “Le lune di miele costituiscono una fetta di mercato notevole dei viaggi in Giappone – commenta la direttrice di Jnto Roma, Miyuki Iyoda –. Il nostro sito offre molti spunti di itinerari e servizi perfetti per l’organizzazione del viaggio, considerato il più importante della vita da molte coppie italiane, incluse destinazioni fuori dai sentieri battuti e Okinawa, l’offerta nipponica per il soggiorno balneare”. Ad illustrare le bellezze naturalistiche dell’arcipelago di Okinawa, l’Okinawa Convention & Visitors Bureau, rinnova la sua presenza affianco all’ente alla Bit. Accanto ai viaggi di nozze, un altro prodotto oggetto di investimenti e attività sarà il segmento lusso, protagonista della seconda edizione del Jnto Luxury Showcase (date e luogo da definirsi) e occasione di un fam trip per selezionati tour operator. Per quanto riguarda l’anno fiscale 2018-19 in partenza dal primo di aprile, unitamente agli aspetti sopra citati, la promozione della destinazione Giappone proseguirà sull’onda della convivenza di tradizione e futuro, della valorizzazione degli aspetti naturalistici e gastronomici, così come dell’omotenashi ovvero la proverbiale calorosa ospitalità giapponese, incarnata dal ryokan, la tradizionale locanda.

fonte Guida Viaggi