Category

FotoInGiro

Category

Non so perchè, ma quando ho messo piede in acqua a Essaouira mi veniva da piangere, di gioia.

Era da un po’ che non vedevo l’Oceano: l’Atlantico l’ho sempre visto dalle coste del Sudamerica, dove il Sole non ti degna di mai di un tramonto, mentre qui in Marocco il Sole è generoso e i suoi tramonti ti spaccano in due.

Costeggiando il litorale verso Sud si passa Agadir, e la sua lussuria, per arrivare al Parco Naturale di Souss-Massa dove invece regna la pace totale: ci siamo andati nella speranza di incontrare l’Ibis Calvo ma, come sempre succede, quando cerchi una cosa ne trovi altre…

A Sidi Benzarrene il bagnasciuga è un’immensa autostrada di sabbia, senza fine, e le persone sono solo innocui puntini senza senso.  Abbiamo dormito a cento metri dal mare, di notte faceva un po’ freddo ma una finestra è rimasta aperta, per sentire il tuono delle onde durante l’alta marea, un rumore che non si può dimenticare. Tipo l’Oceano che prendeva a schiaffi la Terraferma…
Infine tappe a Tafraout, Taroudant e Marrakech, a incorniciare un viaggio che per me aveva già raggiunto il suo apice, là dove ho capito cosa stavo cercando solo dopo averlo trovato.

Jamaican Shadow

Laura ci ha girato questo breve flash e qualche foto del suo viaggio in Jamaica. GRAZIE !! Appena atterrate, la notte giamaicana ci accoglie con un cielo nerissimo e un'afa impensabile. Quello che vediamo durante il tragitto dall'aeroporto al Merril's Resort di Negril rappresenta forse l'aspetto più autentico di quest'isola così contraddittoria: infinite baracche di

Claudia in Florida

"American Airlines ci ha accompagnato dritte alla meta, da Malpensa a Miami International. E col taxi, da lì alla Collins è un attimo. A South Beach ci siamo divertite un sacco, tra i bei ragazzi di Ocean Drive, le lussuose vetrine di Lincoln Road e i profumi caraibici di Little Havana, con la sua deliziosa gastronomia.